13/04/2018

Lambrusco, Waiting Game

In occasione di Vinitaly 2018 è stato presentato il nuovo film di Carlo Guttadauro in collaborazione con i Consorzi del Lambrusco.

Consorzio per la Tutela e la Promozione dei vini DOP Reggiano e Colli di Scandiano e di Canossa, Consorzio Tutela Vini Emilia e Consorzio Tutela del Lambrusco di Modena uniti per valorizzare e promuovere il territorio.

L’attesa impaziente di una nuova vita, di un futuro che diventi realtà. Non esiste alcun luogo dove cercare il confine dell’Universo, in cui uno possa dire: ecco, qui è cominciato tutto.

Le terre del Lambrusco sono di origine alluvionale ed è merito del duro lavoro dell’uomo e della sua idealità, se i terreni agrari emiliani hanno conquistato una generosa fertilità e conservato un’identità. Waiting Game è il gioco dell’attesa o se preferite, l’attesa del gioco. In sala biliardo, in un’osteria, per le strade. Gioco come festa, come elevazione e momento in cui si vincono le ansie e la precarietà!

Con la W di waiting scriviamo welfare: da noi la sostenibilità è una forza sociale condivisa senza gelosie. Cosa fa grande l’attesa? La vita per donare un nuovo futuro è pari all’amore profano dove “ti amo” esce strozzato in maniera percussiva per definire un amore durato troppo a lungo per smettere adesso. Ora, per qualche istante, ascoltate il gorgoglio delle bollicine di lambrusco nel calice: il cuore vi porterà alla ricerca della verità sfiorando la polvere del mondo.”

Ermi Bagni

waiting game